Norma UNI 11434:2012


La UNI (Ente Nazionale di Unificazione) ha emesso nel gennaio 2012 la norma UNI 11434 che si applica ai tubi spiralati in polietilene rinforzato con un componente in acciaio completamente incorporato nella parete del tubo, a superficie interna liscia con diametri (DN/ID) da 400 mm a 2500 mm utilizzati nel campo delle fognature, acque meteoriche e condotte di ventilazione con marcatura U.

L'Italia pertanto é il primo paese in Europa a dotarsi di una specifica normativa tecnica inerente i tubi in polietilene rinforzato con acciaio, la quale rappresenta un riferimento per l'eventuale costituzione, in sede CEN (Comitato Europeo di Normazione), di un gruppo di studio finalizzato all'emissione di un documento a livello europeo.

In presenza di un manufatto dalle caratteristiche innovative, il gruppo di lavoro SC8, cui l'Uniplast ha conferito l'incarico della stesura della nuova norma, ha utilizzato, quali riferimenti tecnici necessari per l'elaborazione del testo definitivo, la normativa americana ASTM (American Standard Testing Materials) F 2435-07, la normativa israeliana IS 5302, la specifica tecnica IIP (Istituto Italiano dei Plastici) RP 1.1/CO del 2008, la specifica tecnica francese 17/07-190, la normativa tedesca DIN 16961 e la normativa europea EN 13476.

Per la determinazione delle metodologie di prova, invece, sono state utilizzate le normative europee gia emesse dal CEN come norme EN o recepite da norme internazionali esistenti come norme EN ISO. Particolare attenzione e stata riservata al calcolo del valore della rigidità anulare per il quale si è fatto riferimento alla norma EN ISO 9969.

< Acquista la norma completa in versione pdf sullo store uni.com

Norma ISO

L’ International Organization for Standard (ISO) ha istituito nel 2019 un gruppo di lavoro all’interno del Comitato Tecnico TC138 SC1 WG4 allo scopo di redigere la normativa internazionale per la produzione dei tubi SRPP (Steel Reinforced Polyethylene Pipe), oggi riconosciuta sotto la sigla ISO WD23627.

Paladeri è orgogliosa di rappresentare l’Italia, in qualità di delegato dell’Uniplast, in questo importante percorso che accompagnerà lo sviluppo di uno standard internazionale uniforme e la conoscenza preso la comunità scientifica dei nostri tubi a livello internazionale

Specifiche tecncihe internazionali

La tecnologia PALADEX è stata sviluppata in Giappone negli anni novanta, soprattuto per soddisfare esigenze antisismiche, e si è rapidamente diffusa negli Stati Uniti, trovando successivamente largo impiego anche in Israele e Nord Europa.

I principali riferimenti tecnici internazionali, alla base del lavoro del gruppo di studio designato dall'UNI per la redazione della nuova norma UNI 11434, sono:

Nonché, per le specifiche tecniche generali relative ai tubi spiralati in polietilene:

Marcatura


I tubi devono essere marcati permanentemente ed in maniera leggibile ad intervalli non maggiori di 2 metri ed almeno una volta per tubo in conformità alla normativa UNI 11434 paragrafo 9.

La marcatura deve comprendere almeno le seguenti indicazioni:

Norma di riferimento UNI 11434

Area di applicazione U

Nome del fabbricante PALADERI

Dimensione nominale Es. DN/ID 1200

Classe di tubo Es. A (= SN8)

Materiale PE/Fe

Data di produzione gg/mm/aaaa

Ente di certificazione Es. BVQI 

Certificazioni di prodotto PALADEX

</a>La PALADERI è stata la prima azienda italiana a conseguire la certificazione di conformità alla norma UNI 11434:2012 per la produzione di tubi spiralati in polietilene rinforzato con acciaio.

Precedentemente aveva ottenuto il rilascio di singoli certificati di conformità a numerose specifche tecniche internazionali.

Il tubo PALADEX, allo stato, è corredato dalle seguenti certificazioni di prodotto rilasciate da enti terzi acccreditati in ambito EA:

BUREAU VERITAS SPA - BVQI (ITALIA) - certificato di conformità alla norma UNI 11434

   

WRc Approved (UK) - certificato di conformità alle norme BS EN 13476 e ASTM-F2435-12

THE STANDARD INSTITUTION OF ISRAEL - SII (ISRAELE) - certificato di conformità alla Israel Standard n. 5302

Centre Scientifique et Technique du Bâtiment CSTB (FRANCIA) - certificato di conformità alla AVIS TECHNIQUE 17/07-190

Certificazioni aziendali Paladeri

L'analitico controllo dei sistemi di gestione aziendale e la rigorosa osservanza delle vigenti normative hanno favorito il conseguimento della certificazione ISO 9001:2015 rilasciata dall'ente terzo accreditato Bureau Veritas Italia Spa


Informativa sulla Privacy

Informativa sulla privacy, ai sensi dell’art. 13 del

Regolamento Generale sulla Protezione dei Dati Personali (UE) 2016/679

La PALADERI S.r.l., C.F. e P.IVA 01363400290, con sede in Napoli, via dei mille n. 74, con la presente intende fornire le informazioni sull’utilizzo dei Vs. dati personali

La PALADERI è soggetta al Regolamento Generale sulla protezione dei dati (UE) 2016/679 (GDPR) e a qualsiasi legislazione in applicazione del suddetto Regolamento.

TITOLARE DEL TRATTAMENTO

Titolare del trattamento è la PALADERI S.r.l. in persona del legale rappresentante pro-tempore, con sede in Napoli, via dei mille n. 74, CAP 80121, PEC: info@pec.paladeri.it, e-mail: direzione@paladeri.it

DATI PERSONALI RACCOLTI DALL'UTENTE O DA TERZE PARTI

La PALADERI raccoglie dall’interessato, a seconda dello scopo del trattamento da effettuare e nella misura strettamente necessaria, diversi tipi di Dati personali tipicamente dati comuni anagrafici e di contatto, dati fiscali.

La PALADERI utilizza inoltre i Dati personali forniti dall'interessato a terze parti, ad esempio dalle società controllate, prestatori di servizi, oppure Dati personali di dominio pubblico come i Dati personali comunemente riconosciuti.

La PALADERI utilizza altresì i Dati personali forniti dall’interessato a seguito della navigazione sul sito web (modulo contatti). Tali dati servono ad identificarvi ed a soddisfare le richieste da voi manifestate attraverso il messaggio di invio. Attraverso il modulo inoltrate una e-mail senza che ciò comporti qualsivoglia registrazione automatica.

La PALADERI inoltra utilizza diversi tipi di Cookie: necessari e funzionali alla navigazione come risulta dalla policy cookie. I Dati personali vengono raccolti su base facoltativa oppure su base obbligatoria. Se è obbligatorio fornire Dati personali, questi verranno contrassegnati come tali dalla PALADERI. Se l’interessato non comunica i dati indicati come obbligatori, per la società potrebbe essere impossibile eseguire il processo o l'attività richiesta da quell'Interessato. Nei casi in cui la PALADERI indichi alcuni Dati come facoltativi, gli interessati sono liberi di astenersi dal comunicare tali Dati, senza che ciò possa pregiudicare la disponibilità del Servizio e/o la sua operatività, e/o la semplice navigazione sul sito web.

BASE GIURIDICA E FINALITA’ DEL TRATTAMENTO

I Dati personali raccolti dalla PALADERI sopra indicati vengono utilizzati sulla base di una giustificazione lecita (c.d. base legale del trattamento) e per una serie di finalità quali gestione della contabilità e della fiscalità aziendale, gestione dei rapporti commerciali e dei contratti di acquisto, vendita e servizio, gestione di ogni adempimento di legge, tutela degli interessi aziendali.

La PALADERI può raccogliere i Dati personali sulla base del consenso o senza il consenso dell'Interessato coinvolto se:

1) è necessario adempiere a un obbligo legale;

2) deve essere eseguito o sarà eseguito un contratto in cui l'Interessato è una delle parti;

3) ci sono interessi legittimi, interessi pubblici o interessi vitali da proteggere che prevarranno sui diritti dell'Interessato coinvolto;

4) un'autorità ha richiesto alla PALADERI di trattare i Dati personali.

La PALADERI può trattare ulteriormente i Dati personali dell'utente qualora l'interessato fornisca il proprio consenso all'ulteriore Trattamento dei dati per uno scopo nuovo e non compatibile con le finalità della raccolta iniziale dei Dati personali.

CATEGORIE DI DESTINATARI A CUI VERRANNO COMUNICATI I DATI

I dati raccolti (o parte di essi) dalla PALADERI, nel limite ed a seconda delle finalità indicate, potranno essere oggetto di comunicazione a:

- chiunque collabori con la società per l’esecuzione degli obblighi derivanti dal contratto (a titolo esemplificativo e non esaustivo: società di spedizioni/ trasporto);

- enti pubblici, autorità e/o altri soggetti per l’adempimento degli obblighi di legge;

- società terze per la gestione del credito;

- imprese, società, persone fisiche, nominate responsabili del trattamento e/o privacy contact, che collaborano alla realizzazione del servizio per conto del titolare, opportunamente nominati ed istruiti (società di servizi informatici, gestione sito web, amministrazione di sistema, commercialista).

MODALITÀ DI TRATTAMENTO, CONSERVAZIONE DEI DATI E RELATIVI CRITERI

Il trattamento sarà svolto in forma automatizzata e/o manuale, nel rispetto di quanto previsto dall’art. 32 del GDPR 2016/679 in materia di misure di sicurezza, ad opera di soggetti appositamente incaricati ed istruiti. L’approccio della PALADERI è quello di non conservare i Dati personali dell'interessato per sempre. I Dati personali vengono conservati dalla PALADERI nella misura necessaria e con il solo scopo di perseguire le finalità sopra descritte. Dopo che lo scopo è stato raggiunto, La PALADERI eliminerà i Dati personali, salvo che la loro archiviazione non sia richiesta dalla legge, a livello nazionale, europeo o internazionale. Il criterio utilizzato dalla PALADERI per individuare il periodo di conservazione dei dati tiene conto del periodo di conservazione legale (che spesso è di dieci anni per obblighi fiscali e contabili) e del termine prescrizionale di regola decennale entro il quale potrebbero essere fatti valere eventuali diritti nei confronti della PALADERI Nell’ipotesi in cui la PALADERI raccolga i dati dell’interessato attraverso la richiesta di contatto da parte di quest’ultimo - con l’utilizzo del modulo contatti -, tali dati verranno conservati per il periodo sopra individuato solo se necessario. Diversamente, ove il contatto fosse fine a se stesso, la PALADERI provvederà alla cancellazione della e-mail entro tre mesi dall’ultimo contatto con l’utente.

La PALADERI non trasferisce dati personali ai paesi dell’Unione Europea e non appartenenti all’Unione.

DIRITTI DEL SOGGETTO INTERESSATO

In caso di domande sulla protezione dei propri Dati personali o sull'esercizio dei propri diritti, l'utente-interessato può contattare la PALADERI in qualsiasi momento scrivendo al seguente indirizzo PEC o e-mail: info@pec.paladeri.it - direzione@paladeri.it

Dopo che i Dati personali sono stati trattati, l'interessato ha diversi diritti che possono essere esercitati nelle modalità sotto indicate.

L'interessato deve essere più specifico possibile ogniqualvolta desidera esercitare i propri diritti, potendo PALADERI rispondere in modo adeguato solo alle richieste formulate in maniera sufficientemente dettagliata.

La PALADERI dovrà verificare l'identità dell'utente in maniera più dettagliata possibile, per evitare che persona diversa dall’interessato cerchi di esercitare i suoi diritti. A tal fine all’interessato verrà chiesto di fornire un documento di identificazione in corso di validità al momento della presentazione di tale richiesta.

******

Diritto di accesso:

qualora l'utente desideri accedere ai Dati personali che la PALADERI tratta oppure voglia avere maggiori informazioni in merito a:

• finalità del Trattamento;

• categorie dei Dati personali in questione;

• categorie di destinatari a cui i Dati personali sono stati o saranno comunicati;

• periodo previsto di conservazione dei Dati o i criteri utilizzati per stabilire tale periodo;

• diritti del soggetto interessato;

• diritti che il soggetto interessato può esercitare rispetto al Trattamento da parte della PALADERI;

• l'esistenza di un processo decisionale automatizzato, inclusa la profilazione, e le conseguenze previste; e qualsiasi altra informazione disponibile riguardo al Trattamento dei Dati personali, deve scrivere al seguente indirizzo PEC o e-mail: info@pec.paladeri.it - direzione@paladeri.it

La PALADERI utilizzerà i Dati personali forniti dal soggetto interessato al solo scopo di verificare e procedere al Trattamento della richiesta.

Se l’interessato esercita il diritto di accesso, la PALADERI fornirà un elenco il più possibile completo o una copia dei Dati personali.

Diritto di integrare/rettificare/cancellare/limitare il trattamento dei propri Dati personali:

può accadere che alcuni Dati personali detenuti dalla PALADERI non siano (o abbiano cessato di essere) corretti. L’interessato può chiedere la rettifica o l’integrazione dei propri Dati personali in qualsiasi momento. Se l'interessato desidera che la PALADERI cancelli i suoi Dati personali, la richiesta verrà elaborata, a meno che non emerga un impedimento o un'incompatibilità ai sensi della legge o in virtù di interessi legittimi riguardo all'eliminazione.

L'utente può ottenere la limitazione a un Trattamento dei propri Dati personali già in atto in qualsiasi momento.

Diritto alla portabilità dei dati:

L'interessato in alcune circostanze ha il diritto di ricevere tutti i dati personali che ci ha comunicato in formato strutturato, di uso corrente e in un formato leggibile da un computer. Può inoltre chiedere la portabilità dei Dati personali ad un altro Titolare del trattamento laddove ciò sia tecnicamente possibile.

Diritto di revoca del proprio consenso:

ogni volta che l'utente fornisce alla PALADERI il proprio consenso per il Trattamento dei Dati personali può successivamente ritirare tale consenso in qualsiasi momento seguendo la procedura suggerita e con la stessa facilità con cui lo ha fornito, senza pregiudicare la liceità del trattamento basata sul consenso prestato prima della revoca.

Diritto di opporsi al Trattamento dei Dati e al Trattamento mediante sistemi decisionali automatizzati:

L’interessato ha diritto di opporsi in qualsiasi momento, per motivi connessi alla sua situazione particolare, al trattamento dei dati personali che lo riguardano. L’interessato ha diritto di non essere sottoposto a una decisione basata unicamente sul trattamento automatizzato, che produca effetti giuridici che lo riguardano o che incida in modo analogo significativamente sulla sua persona.

L’interessato può esercitare i diritti sopra indicati mediante apposita richiesta scritta indirizzata a: info@pec.paladeri.it - direzione@paladeri.it

Diritto di proporre reclamo all’autorità di controllo:

l’interessato che non concordi con le modalità con cui la PALADERI provvede al Trattamento dei Dati personali può proporre reclamo all'Autorità per la protezione dei dati del proprio paese di residenza.

MISURE DI SICUREZZA PER LA PROTEZIONE DEI DATI PERSONALI

La PALADERI ha implementato adeguate misure di sicurezza allo scopo di mantenere l'integrità e la sicurezza, oltre che impedire la distruzione, la perdita, l'alterazione accidentale o illegale, la divulgazione non autorizzata, o l'accesso ai Dati personali trasmessi, memorizzati o in altro modo trattati, in linea con il Regolamento (UE) 2016/679

MODIFICHE ALLA PRESENTE POLICY SULLA PROTEZIONE DEI DATI

La presente Policy sulla protezione dei dati può essere modificata o aggiornata alla luce delle leggi future, a livello internazionale, europeo e nazionale. L'utente può sempre trovare la versione più recente della Policy sulla protezione dei dati della PALADERI sul sito web.

Codice Etico e Condizioni Generali di Contratto

PREMESSA

PALADERI attua il proprio oggetto sociale e, in particolare, svolge la propria attività di impresa nel costante rispetto del presente Codice Etico, al quale si conformano i membri degli organi sociali, i dipendenti ed i collaboratori, sia nei rapporti interni che nelle relazioni con i terzi, nell’ambito delle rispettive competenze ed in relazione alla posizione ricoperta nell’organizzazione aziendale. Il presente Codice Etico detta principi di deontologia aziendale e regole di condotta atti a prevenire, secondo l’ordinamento italiano, la commissione di reati e tutti quei comportamenti in contrasto con i valori che PALADERI intende promuovere. PALADERI raccomanda alle società eventualmente soggette alla propria attività di direzione e coordinamento l’adozione di un codice etico conforme al presente. Destinatari del Codice Etico sono i componenti degli organi sociali, i dipendenti ed i collaboratori di PALADERI, i quali sono obbligati, per quanto di rispettiva competenza, al rispetto delle disposizioni ivi previste. PALADERI richiede anche ai propri fornitori, appaltatori, subappaltatori, clienti, consulenti, mediatori ed intermediari di agire, nei rapporti con PALADERI medesima, in coerenza con quanto previsto nel presente Codice Etico. Il Codice Etico trova applicazione in relazione alle attività svolte da PALADERI, avendo riguardo ai principi ed alle regole del nostro ordinamento. PALADERI si riserva di modificare ed integrare il Codice Etico, sulla scorta delle indicazioni provenienti da tutti i soggetti coinvolti ed in coerenza con l’evoluzione della normativa rilevante nonché sulla base delle indicazioni provenienti dalle Associazioni di Categoria di riferimento.

1 – PRINCIPI DI COMPORTAMENTO

Nello svolgimento della propria attività e, in particolare, nei rapporti interni e con i terzi, PALADERI si conforma ai principi di legalità, lealtà, correttezza e trasparenza espressi dal nostro ordinamento, avendo specifico riguardo alle finalità espresse dal D.Lgs. n. 231/2001. A tal fine, PALADERI si impegna affinché i membri degli organi sociali, i dipendenti ed i collaboratori nonché il personale degli altri soggetti direttamente coinvolti nelle sue attività aziendali rispettino i predetti principi, il presente Codice Etico ed i regolamenti interni a PALADERI. I membri degli organi sociali, i dipendenti ed i collaboratori rispettano il presente Codice Etico ed i regolamenti interni di PALADERI anche nei rapporti verso l’esterno; in particolare, essi devono informare i terzi circa il contenuto delle disposizioni del Codice Etico e dei regolamenti interni, al fine di esigere il rispetto delle proprie scelte e del proprio comportamento. PALADERI riprova qualsiasi comportamento difforme da quanto stabilito nel Codice Etico, anche nell’ipotesi in cui tale comportamento sia stato dall’agente realizzato a vantaggio o nell’interesse della stessa o nella convinzione di arrecare un vantaggio a PALADERI. In nessun caso, il perseguimento dell’interesse di PALADERI può giustificare una condotta in violazione dei predetti principi.

2 – ATTIVITÀ AZIENDALI E GESTIONE DELLE RISORSE FINANZIARIE

Nello svolgimento delle attività aziendali, PALADERI opera secondo i principi di trasparenza, verificabilità, coerenza e congruità espressi dal nostro ordinamento, avendo specifico riguardo alle finalità espresse dal D.Lgs. n. 231/2001. In particolare, PALADERI individua specifiche procedure e modalità di gestione delle risorse finanziarie, al fine di impedire la commissione di reati di cui al D.Lgs. n. 231/2001. La gestione delle risorse finanziarie avviene nel rispetto delle predette procedure ed in coerenza con le competenze gestionali e le responsabilità organizzative di ciascuno.

3 – CONFLITTI DI INTERESSI

I membri degli organi sociali, i dipendenti ed i collaboratori di PALADERI evitano tutte le situazioni nelle quali potrebbero trovarsi, anche potenzialmente, in conflitto di interessi con PALADERI; rendono noto, nei rispettivi ambiti operativi, ogni interesse che, per conto proprio o di terzi, abbiano in una determinata operazione di PALADERI e si astengono dal procurarsi vantaggi personali nello svolgimento delle rispettive attività. In particolare, i dipendenti ed i collaboratori di PALADERI, ferme restando le eventuali previsioni legislative e contrattuali, comunicano tempestivamente le predette situazioni ai rispettivi superiori

4 – RISERVATEZZA

PALADERI tutela il principio di riservatezza delle informazioni, dei dati e delle notizie attinenti l’attività d’impresa ed assicura che esso sia rispettato e salvaguardato anche dai propri dipendenti e collaboratori. Al fine di salvaguardare il know-how tecnico, finanziario, legale, amministrativo e di gestione del personale, i membri degli organi sociali, i dipendenti ed i collaboratori sono tenuti a non divulgare le informazioni non di pubblico dominio, di cui siano venuti a conoscenza, anche accidentalmente, e ad utilizzarle per scopi strettamente connessi all’esercizio della proprie funzioni, senza abusare, direttamente o indirettamente, di tale privilegio informativo, nell’interesse proprio o di terzi e senza arrecare pregiudizio a PALADERI. L’obbligo di riservatezza deve essere rispettato anche al di fuori dell’orario di lavoro e durante la sospensione del contratto.

5 – CONCORRENZA LEALE

PALADERI svolge la propria attività di impresa con lealtà e nel pieno rispetto dei principi del diritto della concorrenza. Non sono consentiti, pertanto, i comportamenti contrari alla correttezza professionale, collusivi, predatori, di abuso di posizione dominante o di dipendenza economica ed ogni altra condotta diretta ad alterare la lealtà e l’equilibrio concorrenziale del mercato.

6 – RISPETTO DELL’AMBIENTE E QUALITÀ DELL’ORGANIZZAZIONE E GESTIONE AZIENDALE

PALADERI considera l’ambiente un valore primario e gestisce le attività aziendali nel pieno rispetto della normativa vigente in materia ambientale. PALADERI persegue la qualità della propria organizzazione aziendale e, nei rapporti con i terzi, opera al fine di garantire la qualità dei propri servizi e prodotti e la continuità gestionale.

7 – MODELLO ORGANIZZATIVO E DISCIPLINA APPLICABILE

Il Codice Etico è elemento essenziale e funzionale del Modello Organizzativo che PALADERI adotta ai sensi del D.Lgs. n. 231/2001 al fine di prevenire la commissione di reati nell’interesse o a vantaggio di PALADERI stessa.I principi e le regole contenuti nel presente Codice Etico integrano le previsioni legislative, regolamentari, statutarie e contrattuali che disciplinano il funzionamento degli organi sociali ed i diritti e doveri dei destinatari del Codice stesso. Rapporti interni

8 – RAPPORTI CON DIPENDENTI E COLLABORATORI

Nel selezionare i dipendenti ed i collaboratori, PALADERI si astiene da comportamenti discriminatori, valutando i candidati sulla base di criteri di merito, di competenza e di professionalità, tenuto conto delle specifiche esigenze aziendali. Nella stipulazione dei contratti con i dipendenti ed i collaboratori, PALADERI si conforma alle regole stabilite dalla normativa di volta in volta applicabile e dalla contrattazione collettiva vigente. Nella gestione dei rapporti con i dipendenti ed i collaboratori, PALADERI riconosce e tutela tutti i diritti di cui questi godono, anche in considerazione della loro posizione di subordinazione al potere direttivo, organizzativo e gerarchico. Non è consentito richiedere a dipendenti e collaboratori, come atto dovuto al proprio superiore, comportamenti contrari a quanto previsto nel presente Codice.

9 – AGGIORNAMENTO E FORMAZIONE DELLE RISORSE UMANE

PALADERI tutela e promuove la formazione dei propri dipendenti e collaboratori, allo scopo di arricchirne l’esperienza ed il patrimonio professionale e culturale. In questo ambito, riveste particolare importanza la comunicazione tra il personale dirigente ed i dipendenti e collaboratori, al fine di fornire loro direttive comportamentali e professionali.

10 – TUTELA DELLE RISORSE UMANE

Le risorse umane rappresentano un elemento indispensabile per l’esistenza e lo sviluppo di PALADERI, che considera la professionalità e l’impegno di dipendenti e collaboratori valori essenziali al raggiungimento dei propri obiettivi. PALADERI rispetta e tutela la dignità, la salute e la sicurezza dei propri dipendenti e collaboratori. PALADERI tutela, in particolare, l’integrità fisica e morale dei propri dipendenti e collaboratori, assicurando condizioni lavorative rispettose della dignità individuale, nel pieno rispetto dei contratti individuali e collettivi, dello Statuto dei Lavoratori nonché della normativa vigente in materia di sicurezza e salute dei lavoratori. PALADERI vigila affinché non siano posti in essere atti di violenza o di coercizione psicologica nonché ogni atteggiamento o comportamento che leda la dignità della persona. PALADERI vigila, altresì, affinché non siano posti in essere quei comportamenti volti ad indurre o a costringere, direttamente o indirettamente, i dipendenti ad adottare condotte in violazione del presente Codice Etico o dei regolamenti interni.

11 – TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI DI DIPENDENTI E COLLABORATORI

La privacy di dipendenti e collaboratori è tutelata mediante l’adozione di adeguate regole in relazione alla tipologia di informazioni da richiedere e mediante l’utilizzo di specifiche modalità di trattamento e conservazione dei dati personali. Il trattamento dei dati personali di dipendenti e collaboratori è ammesso soltanto nel rispetto della legislazione vigente e, comunque, offrendo agli stessi la più ampia informativa ed assistenza.

12 – SICUREZZA E SALUTE SUL LAVORO

PALADERI si impegna a tutelare a diffondere e a consolidare una cultura della sicurezza e della salute, sviluppando la consapevolezza dei rischi e promuovendo comportamenti responsabili da parte di tutti i dipendenti e i collaboratori. A tal fine, PALADERI realizza interventi di natura tecnica e organizzativa, attraverso l’introduzione di: (i) un sistema integrato di gestione del rischio; (ii) un sistema di controllo e di aggiornamento delle metodologie di lavoro; (iii) appositi interventi formativi e di comunicazione dei meccanismi tramite i quali vengono assunte le decisioni, di ogni tipo ed ad ogni livello, in materia di salute e sicurezza sul lavoro. 13 – PRINCIPI DI COMPORTAMENTO DEI DIPENDENTI E DEI COLLABORATORI NEI RAPPORTI CON PALADERI

Il comportamento di ogni dipendente e collaboratore si conforma ai principi di professionalità, trasparenza, correttezza ed onestà espressi dal nostro ordinamento nonché al rispetto delle regole dettate dal Codice Etico, delle norme contrattuali regolanti il rapporto di lavoro con PALADERI e delle disposizioni ed istruzioni attinenti l’attività aziendale. PALADERI vigila affinché i dipendenti ed i collaboratori operino in sintonia con le politiche aziendali e, sia nei luoghi di lavoro che all’esterno, si comportino con lealtà, disponibilità e cortesia nei confronti dei colleghi e delle altre persone con le quali entrano in relazione durante l’espletamento delle loro mansioni. Ogni dipendente o collaboratore che venisse a conoscenza di violazioni ovvero di tentate violazioni, in ambito aziendale, al presente Codice Etico, è tenuto a segnalarle al proprio superiore gerarchico. Laddove le segnalazioni risultino essere dolosamente infondate, al dipendente o al collaboratore responsabile potranno essere applicate le sanzioni del presente Codice Etico.

14 – UTILIZZO DI BENI, MEZZI E RISORSE AZIENDALI

I dipendenti ed i collaboratori sono tenuti ad impiegare beni, mezzi e risorse messi a loro disposizione nel rispetto della loro destinazione d’uso ed in modo da tutelarne la conservazione e la funzionalità. Nell’utilizzo dei beni, dei mezzi e delle risorse aziendali, essi sono pertanto vincolati ad assumere comportamenti responsabili ed in linea con le procedure operative predisposte per regolamentarne l’uso. Ciascun dipendente e collaboratore è responsabile di beni, mezzi e risorse a lui affidati ed è tenuto ad informare tempestivamente il proprio responsabile circa il loro utilizzo distorto o dannoso per il patrimonio di PALADERI. Rapporti con i terzi

15 – RAPPORTI CON I TERZI

In coerenza con i principi di legalità, lealtà, correttezza e trasparenza espressi dal nostro ordinamento, è fatto divieto ai membri degli organi sociali, ai dipendenti ed ai collaboratori di PALADERI di fare o promettere a terzi, anche in forma indiretta, dazioni di danaro o di altra utilità, allo scopo di promuovere o favorire indebitamente gli interessi di PALADERI nonché di accettare per sé o per altri la promessa ovvero la dazione di somme di danaro o altra utilità per promuovere o favorire indebitamente l’interesse di terzi. È consentita soltanto l’elargizione di omaggi di carattere simbolico o di modico valore, ascrivibile ad attività di promozione ovvero ad atti di cortesia. Laddove insorgano, nello svolgimento delle attività aziendali, divergenze con i terzi, PALADERI è disponibile alla ricerca di soluzioni conciliative, allo scopo di superare le contrapposizioni nel miglior modo possibile.

16 – SELEZIONE E RAPPORTI CON FORNITORI, APPALTATORI E SUBAPPALTATORI

Nella selezione e nelle relazioni con fornitori, appaltatori e subappaltatori ed altre controparti commerciali, PALADERI valuta in maniera obiettiva e globale la convenienza economica, le capacità tecniche ed economiche e la complessiva affidabilità dei suoi interlocutori. In particolare, PALADERI tiene conto di elementi quali la solidità finanziaria, le capacità e le risorse progettuali, il know-how e l’adozione di sistemi di controllo della qualità aziendale. PALADERI vigila affinché le trattative ed i rapporti negoziali con i predetti soggetti siano improntati alla massima correttezza e serietà e siano condotti nel rispetto della normativa vigente. I rapporti con i fornitori, gli appaltatori, i subappaltatori ed altre controparti commerciali, ivi inclusi quelli finanziari e gli altri contratti accessori, sono regolati da specifici accordi, i quali sono improntati alla massima chiarezza e comprensibilità ed in modo da scongiurare ogni abuso da dipendenza economica.

17 – RAPPORTI CON I CLIENTI

PALADERI si pone come obiettivo principale la piena soddisfazione delle esigenze dei propri clienti nonché la creazione di un rapporto ispirato alla correttezza, alla trasparenza ed all’efficienza. PALADERI vigila affinché le trattative ed i rapporti negoziali con i clienti siano improntati alla massima correttezza e serietà e siano condotti nel rispetto della normativa vigente. I rapporti con i clienti sono regolati da specifici accordi, i quali sono improntati alla massima chiarezza e comprensibilità.

18 – RAPPORTI CON CONSULENTI, MEDIATORI ED INTERMEDIARI

Nella selezione dei propri consulenti, mediatori ed intermediari, PALADERI si comporta in modo imparziale e non discriminatorio, adottando criteri di merito, competenza e professionalità. I rapporti con i consulenti, i mediatori e gli intermediari sono regolati da specifici accordi, improntati alla massima chiarezza e comprensibilità.

19 – RAPPORTI CON LE AUTORITÀ DI VIGILANZA, REGOLAZIONE E GARANZIA E CON GLI ORGANI ISTITUZIONALI

Nelle relazioni con le Autorità di Vigilanza, di Regolazione e di Garanzia e con gli organi istituzionali dello Stato, delle Regioni e degli Enti Locali, PALADERI si ispira a principi di integrità e di correttezza professionale, evitando di influenzare le loro decisioni o di richiedere trattamenti di favore mediante la promessa, l’offerta o la concessione di compensi o di altre utilità. PALADERI intrattiene con i predetti soggetti rapporti improntati alla piena e fattiva collaborazione, mettendo a disposizione, con tempestività, qualsiasi informazione richiesta dalle stesse nello svolgimento delle attività istruttorie e conformandosi ai provvedimenti emanati. Al fine di garantire la massima trasparenza, PALADERI si impegna, altresì, ad evitare di trarre qualsiasi forma di indebito vantaggio da eventuali rapporti personali o di parentela con funzionari delle predette Autorità ed Organi. PALADERI, nei rapporti con gli Organi Istituzionali dello Stato, delle Regioni e degli Enti Locali nonché con quelli Internazionali, finalizzati a consentire la valutazione, da parte di PALADERI stessa, dell’attività legislativa ed amministrativa nei settori di interesse, adotta, in ogni caso, una condotta corretta e trasparente, evitando qualsiasi atteggiamento di natura collusiva o coercitiva.

20 – RAPPORTI CON PARTITI POLITICI, ORGANIZZAZIONI SINDACALI ED ASSOCIAZIONI

PALADERI non eroga contributi, direttamente o indirettamente, a partiti, comitati e movimenti politici, né a loro rappresentanti o candidati, e si astiene da qualsiasi forma di pressione finalizzata ad ottenere favori o trattamenti privilegiati. Allo stesso modo, PALADERI non eroga contributi, direttamente o indirettamente, ad Organizzazioni Sindacali, Associazioni a tutela dell’ambiente, Associazioni a tutela dei consumatori e risparmiatori, al fine di influenzarne la condotta nell’ambito di procedimenti giurisdizionali a proprio carico o al fine di prevenire eventuali contestazioni in ordine alle proprie iniziative ed attività. E’, tuttavia, possibile contribuire all’attività di Partiti politici, Organizzazioni ed Associazioni, anche mediante l’elargizione di risorse finanziarie, soltanto nei casi e con le modalità previste dalla legge e, comunque, nell’ambito di specifici progetti ed iniziative chiaramente individuate, rispettando precisi criteri di condotta, quali la destinazione chiara e documentabile delle risorse e l’espressa autorizzazione da parte degli organi sociali o dei responsabili preposti alla gestione di tali rapporti.

21 – CONTRIBUTI E SPONSORIZZAZIONI. RAPPORTI CON LA STAMPA E I MASS-MEDIA

La attività di sponsorizzazione e di patrocinio possono avere ad oggetto manifestazioni sportive, spettacoli, restauri di beni artistici ed archeologici, eventi culturali ed iniziative legate ai temi sociali, umanitari ed ambientali, i quali offrano garanzia di qualità ed al cui successo PALADERI possa contribuire. In ogni caso, nella stipula dei contratti di sponsorizzazione o patrocinio, PALADERI tiene una condotta corretta e trasparente, evitando qualsiasi pressione sui soggetti interessati. I rapporti con la stampa e gli altri mass-media e la partecipazione, in nome o per conto di PALADERI, a convegni ed altre manifestazioni, sono gestiti unicamente dalle funzioni aziendali competenti o previa autorizzazione di quest’ultime; PALADERI vigila, in ogni caso, affinché le informazioni diffuse siano veritiere, trasparenti e coerenti con le politiche aziendali.

22 – RAPPORTI CON LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE

I rapporti tra i membri degli organi sociali, i dipendenti ed i collaboratori, da un lato, e, dall’altro, la Pubblica Amministrazione, devono essere sempre ispirati ai principi di legalità, lealtà, correttezza e trasparenza espressi dal nostro ordinamento, avuto specifico riguardo alle finalità espresse dal D.Lgs. n. 231/2001. E’ fatto divieto ai membri degli organi sociali, ai dipendenti ed ai collaboratori di PALADERI di fare o promettere a funzionari o dipendenti della Pubblica Amministrazione, anche in forma indiretta, dazioni di danaro o di altra utilità ovvero tenere condotte contrastanti con quanto previsto nel presente Codice Etico, allo scopo di promuovere o favorire indebitamente gli interessi di PALADERI. È consentita soltanto l’elargizione di omaggi di carattere simbolico o di valore estremamente modico, ascrivibile ad attività di promozione ovvero ad atti di cortesia. In particolare, è vietato ai membri degli organi sociali, ai dirigenti, ai dipendenti ed ai collaboratori: (i) promettere o concedere danaro, vantaggi o altra pubblica utilità o, al fine di ottenere il rilascio di concessioni, licenze ed autorizzazioni da parte della Pubblica Amministrazione nonché agevolazioni contributive, previdenziali ed assistenziali; (ii) presentare dichiarazioni non veritiere ovvero porre in essere artifici e raggiri diretti all’indebito conseguimento di contributi, erogazioni, finanziamenti; (iii) impedire o ostacolare l’esercizio delle funzioni ispettive da parte della P.A., al fine di evitare l’applicazione di una sanzione o di negoziarne l’importo; (iv) adottare comportamenti fraudolenti, ingannevoli o sleali che possano indurre in errore la Pubblica Amministrazione in sede e ad esito di procedure, anche di dismissione di cespiti immobiliari, ad evidenza pubblica. Quando è in corso una qualsiasi trattativa d’affari, richiesta o rapporto con la Pubblica Amministrazione, il personale incaricato non deve cercare di influenzare impropriamente le decisioni della controparte, comprese quelle dei funzionari che trattano o prendono decisioni per conto della Pubblica Amministrazione. Qualora nei rapporti con la Pubblica Amministrazione, l’ente utilizzi un consulente o un soggetto terzo, quest’ultimo deve essere soggetto alle medesime direttive che si applicano ai dipendenti dell’ente e non deve trovarsi in conflitto di interesse. Nel corso di una transazione con la Pubblica Amministrazione non è possibile esaminare o proporre possibilità di impiego e/o commerciali che possano avvantaggiare dipendenti della Pubblica Amministrazione a titolo personale, così come non è possibile offrire o in alcun modo fornire omaggi, ovvero sollecitare o ottenere informazioni riservate che possono compromettere l’integrità e la reputazione di entrambe le parti. Non è possibile assumere alle dipendenze di PALADERI ex impiegati della Pubblica Amministrazione (o loro parenti), che abbiano partecipato personalmente ed attivamente ad operazioni poste in essere tra l’ente e la Pubblica Amministrazione. Modalità di attuazione e controllo del rispetto del Codice Etico

23 – ATTUAZIONE E CONTROLLO DEL RISPETTO DEL CODICE ETICO

PALADERI adotta specifici strumenti e procedure appropriate allo scopo di attuare il Codice Etico e di garantirne il rispetto e si impegna all’implementazione di apposite procedure, regolamenti o istruzioni volte ad assicurare che i valori qui affermati siano rispecchiati nei comportamenti concreti di ciascuna di esse e di tutti i rispettivi dipendenti e collaboratori.

24 – DIFFUSIONE E CONOSCENZA DEL CODICE ETICO

PALADERI, anche sulla base delle indicazioni fornite dalle funzioni aziendali, organizza appositi programmi di formazione, opportunamente differenziati a seconda dell’anzianità, del ruolo e delle responsabilità organizzative dei partecipanti, al fine di assicurare una diffusione generalizzata del Codice Etico ed una corretta comprensione dello stesso all’interno dell’azienda. Copia del Codice Etico sarà messa a disposizione all’interno dell’azienda. PALADERI cura la massima diffusione del Codice anche all’esterno, fornendo il necessario supporto interpretativo delle disposizioni in esso contenute, al fine di informare compiutamente fornitori, appaltatori, subappaltatori e tutti gli altri interlocutori, sia privati che istituzionali, circa i valori che essa intende promuovere ed, in generale, la politica aziendale alla quale essa si ispira.

25 – INOSSERVANZA E SANZIONI

Al fine di assicurare il rispetto delle regole di condotta individuate dal presente Codice Etico, PALADERI adotta un adeguato sistema sanzionatorio, previsto nel Modello organizzativo adottato ai sensi del D.Lgs. n. 231/2001. Detto sistema riguarda tutti i destinatari del Codice Etico, ovverosia i membri degli organi sociali, il personale dirigente, il personale dipendente, i collaboratori e gli altri soggetti esterni assoggettati a direzione o vigilanza da parte di PALADERI.



CONDIZIONI GENERALI DI CONTRATTO

PREMESSA: IL PRESENTE ACCORDO QUADRO REGOLA TUTTE LE FORNITURE PRECEDENTI, NONCHE' TUTTI GLI ORDINI CONTESTUALI E/O SUCCESSIVI, QUALUNQUE NE SIA LA MODALITA' DI INOLTRO E/O LA FORMA DI RICEZIONE. QUALORA GLI ORDINI PROVENGANO DA COOPERATIVE, ATI, RTI, RETI DI IMPRESE, CONSORZI, SOCIETÀ CONSORTILI, ENTI, GRUPPI E/O ASSOCIAZIONI IN GENERE, ANCHE DI FATTO, I FIRMATARI DEL PRESENTE ACCORDO (DI SEGUITO IN BREVE ANCHE I FIRMATARI E/O GLI OBBLIGATI) DICHIARANO, ASSUMENDONE LA RELATIVA RESPONSABILITA’, CHE LA SOTTOSCRIZIONE AVVIENE, AD OGNI EFFETTO DI LEGGE, ANCHE PER CONTO E NELL’INTERESSE DI TUTTI I SOCI E/O I COMPONENTI DEI SUINDICATI SOGGETTI GIURIDICI. 1) LA PREMESSA FORMA PARTE INTEGRANTE E SOSTANZIALE DEL PRESENTE ACCORDO. OGNI ORDINE E/O ESTENSIONE DEL MEDESIMO POTRA’ ESSERE COMUNICATO, IN FORMA SCRITTA E/O VERBALE, ANCHE TRAMITE DIPENDENTI E/O COLLABORATORI CHE VENGONO A TANTO SIN DA ORA ESPRESSAMENTE AUTORIZZATI. IN OGNI CASO QUESTI ULTIMI IMPEGNANO SEMPRE I SOGGETTI GIURIDICI DI CUI ALLA PREMESSA IN UNO A QUELLI CHE RICEVONO LE CONFERME D’ORDINE INVIATE DALLA PALADERI TRAMITE POSTA ELETTRONICA CERTIFICATA (DI SEGUITO IN BREVE PEC) OPPURE MEZZI EQUIVALENTI E SI OBBLIGANO, ANCHE IN PROPRIO, AL RISPETTO DI TUTTE LE CLAUSOLE QUIVI SANCITE. I CLIENTI ED I FIRMATARI CHE RESTITUISCONO SOTTOSCRITTO L’ACCORDO QUADRO E/O LE CONFERME D’ORDINE INVIATE DALLA PALADERI TRAMITE PEC OPPURE MEZZI EQUIVALENTI ASSUMONO IN PROPRIO E SOLIDALMENTE CON IL LEGALE RAPPRESENTANTE L’OBBLIGO DI CUSTODIRE GLI ORIGINALI SOTTOSCRITTI, CHE RESTANO IN LORO POSSESSO, ED IL RISCHIO E LE CONSEGUENZE RICONDUCIBILI ALL’EVENTUALE SMARRIMENTO. 2) LA PALADERI E' AUTORIZZATA: 2.1) A TRASMETTERE, IN QUALSIASI MOMENTO, UNA COMUNICAZIONE INDICANDO GLI IMPORTI E LE SCADENZE ENTRO LE QUALI DOVRANNO AVVENIRE I PAGAMENTI DELLE FORNITURE; 2.2) A SCEGLIERE TRA LE EVENTUALI MODALITA' ALTERNATIVE DI PAGAMENTO E/O DI ESECUZIONE ESPOSTE NELLE SINGOLE CONFERME D’ORDINE; 2.3) A CEDERE, ANCHE PARZIALMENTE, IL CONTRATTO E/O I CREDITI E/O LE OBBLIGAZIONI E/O I DIRITTI PREVISTI NEL PRESENTE ACCORDO E/O NELLE SINGOLE CONFERME D’ORDINE. 3) I PREZZI ESPOSTI NELLE SINGOLE CONFERME D’ORDINE RESTERANNO INVARIATI PER UN PERIODO DI DUE MESI DALLA DATA DEL LORO INOLTRO. DECORSO TALE TERMINE I PREZZI RELATIVI ALLE CONSEGNE NON ANCORA ESEGUITE POTRANNO SUBIRE UN INCREMENTO NELLA MEDESIMA PERCENTUALE EVENTUALMENTE RICHIESTA DAI FORNITORI ALLA PALADERI, SALVO LE MAGGIORI VARIAZIONI DOVUTE AD EVENTI IMPREVISTI. 4) IL MANCATO E/O PARZIALE E/O TARDIVO PAGAMENTO ANCHE DI UNA SOLA DELLE SCADENZE CONVENUTE COMPORTA CUMULATIVAMENTE: 4.1) LA DECADENZA DAL BENEFICIO DEL TERMINE, DALLO SCONTO CASSA E DA EVENTUALI SCONTI “UNA TANTUM”; 4.2) LO STORNO DEL SECONDO SCONTO SU TUTTE LE FORNITURE NON PAGATE REGOLARMENTE; 4.3) LO STORNO DEL SECONDO SCONTO SU TUTTE LE FORNITURE, ANCORCHE' PAGATE TEMPESTIVAMENTE, OVE RELATIVE A PIU' COMMESSE DESTINATE ALLO STESSO CANTIERE E/O RECAPITO E/O UTILIZZO IN QUANTO CONSIDERATE PARTI DI UN MEDESIMO ORDINE UNITARIO E COMPLESSIVO. QUALORA LE COMMESSE FOSSERO DESTINATE A CANTIERI E/O RECAPITI E/O UTILIZZI DIFFERENTI LO STORNO DEL SECONDO SCONTO SARA’ COMUNQUE APPLICATO SU TUTTE LE FORNITURE EVASE NEI LIMITI DEI 24 MESI PRECEDENTI ALLA DATA DELLA PRIMA SCADENZA NON PAGATA, IN QUANTO CONVENZIONALMENTE RITENUTE PARTI DI UN MEDESIMO ORDINE UNITARIO E COMPLESSIVO; 4.4) L'ADDEBITO DEGLI INTERESSI DI MORA, OLTRE QUELLI ANATOCISTICI, CAPITALIZZATI ANNUALMENTE E CALCOLATI NELLA MISURA PARI AL TASSO DI CUI AL D.LGS. 231/2002 E SUCCESSIVE MODIFICHE MAGGIORATO DELLA META' E COMUNQUE ENTRO IL LIMITE DEL TASSO SOGLIA IN VIGORE. 5) I CLIENTI SI OBBLIGANO, ENTRO E NON OLTRE I 15 GIORNI SUCCESSIVI ALLA DATA DI CIASCUNA CONFERMA D’ORDINE, CUMULATIVAMENTE, A CONSEGNARE ALLA PALADERI IDONEI TITOLI A GARANZIA DELLE SCADENZE DI PAGAMENTO CONVENUTE ED A GARANTIRE L’ADEMPIMENTO DI TUTTE LE OBBLIGAZIONI ASSUNTE TRAMITE UNA FIDEIUSSIONE BANCARIA EMESSA DA PRIMARIO ISTITUTO DI CREDITO CON CLAUSOLA DI PAGAMENTO A PRIMA RICHIESTA INDIPENDENTEMENTE DALLE ECCEZIONI DEL DEBITORE. 6) FERME TUTTE LE ULTERIORI OBBLIGAZIONI CONTRATTUALMENTE SANCITE, I CLIENTI ASSUMONO L’OBBLIGO DI COMPIERE TUTTO QUANTO NECESSARIO PER CONSENTIRE L’INCASSO DELL’ANTICIPAZIONE SULL’IMPORTO TOTALE DELL’APPALTO, CUI HANNO DIRITTO EX ART. 35, COMMA 18, D.LGS N° 50/2016 E DI CORRISPONDERE ALLA PALADERI L’IMPORTO RICEVUTO A TITOLO DI ANTICIPAZIONE FINO AL VALORE GLOBALE DELLE FORNITURE, COMPRESO IVA, COMMISSIONATE ALLA MEDESIMA PALADERI. L’ANTICIPAZIONE, PERTANTO, E‘ VINCOLATA SIN D’ORA A TALE ESCLUSIVA DESTINAZIONE D’USO IN FAVORE DELLA PALADERI E DOVRA’ ESSERE VERSATA A QUEST’ULTIMA ENTRO E NON OLTRE LE 48 ORE SUCCESSIVE ALL’AVVENUTO INCASSO DA PARTE DEI CLIENTI OPPURE, SE GIA’ AVVENUTO, ALLA SOTTOSCRIZIONE DEL PRESENTE ACCORDO QUADRO. IN CASO DI OMESSO E/O TARDIVO E/O PARZIALE VERSAMENTO DELL’ANTICIPAZIONE RICEVUTA, OVVERO DI OMESSA RICHIESTA DELLA STESSA ALLA STAZIONE APPALTANTE, I CLIENTI SI OBBLIGANO A CORRISPONDERE A TITOLO DI PENALE NON RIDUCIBILE UNA SOMMA PARI AL 10% DELLE FORNITURE COMMISSIONATE AL LORDO DEGLI SCONTI, FATTA SALVA LA FACOLTA’ DELLA PALADERI DI AVVALERSI IN ALTERNATIVA DI QUANTO SANCITO ALL’ARTICOLO 21 DELL’ACCORDO QUADRO. 7) SUBORDINATAMENTE ALLA CONDIZIONE DI CUI INFRA, I CLIENTI, AI SENSI DELL’ART. 1331 C.C., CONCEDONO SIN D’ORA ALLA PALADERI, CHE ACCETTA, UNA OPZIONE DI ACQUISTO, IN TUTTO OD IN PARTE, DELLA MERCE ALIENATA, PER UN CORRISPETTIVO PARI AL 20% DEL PREZZO MINIMO NETTO ESPOSTO NELLE FATTURE DI VENDITA. DA TALE CORRISPETTIVO VERRANNO DETRATTE LE SPESE DI MOVIMENTAZIONE, RICARICO, TRASPORTO E DEPOSITO DELLA MERCE, MENTRE VERRA’ AGGIUNTO IL PREZZO DELL’OPZIONE, SIN D’ORA DETERMINATO IN MISURA PARI AL 1% DEL SUINDICATO PREZZO MINIMO DI VENDITA. L’OPZIONE E’ SUBORDINATA AL MANCATO E/O PARZIALE E/O TARDIVO PAGAMENTO ANCHE DI UNA SOLA DELLE SCADENZE PREVISTE. LA PALADERI HA LA FACOLTÀ DI ESERCITARE IL DIRITTO DI OPZIONE COMUNICANDO LA PROPRIA VOLONTA’ TRAMITE PEC OPPURE MEZZI EQUIVALENTI, ENTRO IL TERMINE DI 12 MESI DALL’ULTIMA SCADENZA PATTUITA. I CLIENTI CONSENTONO SIN D’ORA ALLA PALADERI DI ACCEDERE, IN QUALSIASI MOMENTO, NEI LUOGHI IN CUI LA MERCE VENDUTA È IN GIACENZA, PER VERIFICARNE LO STATO DI CONSERVAZIONE, LA QUANTITA’ E QUANT’ALTRO DI SUO INTERESSE ED EVENTUALMENTE ESEGUIRNE IL RITIRO. IN CASO DI SATISFATTIVO ESERCIZIO DEL DIRITTO DI OPZIONE DA PARTE DELLA PALADERI CON IL RITIRO DI TUTTA LA MERCE OPZIONATA, IL PREZZO DI ACQUISTO DA QUEST’ULTIMA DOVUTO ED IL PREZZO DELL’OPZIONE SI COMPENSERANNO CON IL MAGGIOR CREDITO VANTATO NEI CONFRONTI DEI CLIENTI, CON OBBLIGO A CARICO DEI FIRMATARI DI PAGARE LA DIFFERENZA, OLTRE TUTTI GLI ACCESSORI, COSI’ COME SANCITO NEL PRESENTE ACCORDO. L’IMPORTO DOVUTO DALLA PALADERI SARA’ CALCOLATO, SECONDO LE MODALITA’ SOPRA ESPOSTE, A SEGUITO DELL’ESERCIZIO DELL’OPZIONE, CONSIDERANDO LE SOLE EFFETTIVE MERCI RITIRATE CHE RISULTERANNO DESCRITTE NEI RELATIVI DOCUMENTI DI TRASPORTO. IL MANCATO RINVENIMENTO DELLE MERCI OPZIONATE E/O IL RINVENIMENTO DI MERCI DETERIORATE E/O, COMUNQUE, IN STATO DI ABBANDONO, COSTITUIRANNO GRAVE INADEMPIMENTO DEI CLIENTI E MOTIVO DI RISOLUZIONE DELL’OPZIONE ESERCITATA AI SENSI E PER GLI EFFETTI DELL’ART. 1456 C.C. FERMA IN OGNI CASO L'APPLICAZIONE DI TUTTE LE CLAUSOLE NEGOZIALI PREVISTE. 8) LE PRESENTI CONDIZIONI CONTRATTUALI SI APPLICANO ANCHE AD EVENTUALI CONTRATTI DI CONTO DEPOSITO E/O CONTO VENDITA IN ESSERE. 9) I FIRMATARI RINUNZIANO AD OGNI ECCEZIONE DI INADEMPIMENTO EX ART. 1460 C.C. E NON POTRANNO OPPORRE ALLA PALADERI AZIONI LEGALI E/O ECCEZIONI DI SORTA SE NON RISULTERANNO PREVENTIVAMENTE PAGATE TUTTE LE FORNITURE. 10) I FIRMATARI CHE SOTTOSCRIVONO IL PRESENTE ACCORDO IN NOME DELLE PERSONE GIURIDICHE DICHIARANO DI AVERNE LA PIENA RAPPRESENTANZA E SI OBBLIGANO SOLIDALMENTE, ANCHE IN PROPRIO, AL RISPETTO DI TUTTE LE CLAUSOLE, IVI INCLUSO IL PAGAMENTO DELLE FORNITURE. 11) TUTTI I FIRMATARI GARANTISCONO, A PRIMA RICHIESTA, L'ADEMPIMENTO DI TUTTE LE OBBLIGAZIONI ASSUNTE NEL PRESENTE ACCORDO E/O CHE ANDRANNO AD ASSUMERE I CLIENTI NELLE SUCCESSIVE CONFERME D’ORDINE ENTRO I DIECI ANNI DALLA FIRMA DEL PRESENTE ACCORDO ED ENTRO IL LIMITE MASSIMO DI EURO DIECI MILIONI. QUALORA LA PALADERI FOSSE TENUTA, PER QUALSIASI TITOLO, MOTIVO E/O RAGIONE, A RESTITUIRE, NEI DIECI ANNI SUCCESSIVI AL PAGAMENTO, GLI IMPORTI RICEVUTI PER LE FORNITURE ESEGUITE E/O COMUNQUE PER LE SOMME INCASSATE IN FORZA DELLE CLAUSOLE SANZIONATORIE CONTENUTE NEL PRESENTE ACCORDO, I GARANTI GARANTISCONO SOLIDALMENTE E SI OBBLIGANO A MANLEVARE LA MEDESIMA PALADERI NEI CONFRONTI DEI TERZI, ANCHE NEL CASO IN CUI TALE RICHIESTA DOVESSE PERVENIRE, IN SEGUITO AL FALLIMENTO DEL CLIENTE, DAGLI ORGANI DELLA PROCEDURA E COMUNQUE A RIMBORSARE ALLA PALADERI L’IMPORTO EVENTUALMENTE OGGETTO DI RESTITUZIONE. I GARANTI RISPONDONO A PRIMA RICHIESTA, FINO ALLA CONCORRENZA DI EURO DIECI MILIONI, ANCHE DI EVENTUALI OBBLIGAZIONI PRECEDENTEMENTE ASSUNTE CHE FOSSERO RIMASTE INADEMPIUTE DA PARTE DEL SOGGETTO GARANTITO E RINUNZIANO ALLE ECCEZIONI PREVISTE DAGLI ARTT. 1955, 1956 E 1957 C.C. 12) CIASCUN FIRMATARIO GARANTISCE SOLIDALMENTE L’AUTENTICITA’ DI TUTTE LE SOTTOSCRIZIONI APPOSTE ED IL LEGALE RAPPRESENTANTE PRO TEMPORE DELL’AZIENDA ACQUIRENTE NE RESTA SEMPRE RESPONSABILE ANCHE NEL CASO DI EVENTUALI DISCONOSCIMENTI. NELL’IPOTESI IN CUI VENISSE DISCONOSCIUTA ANCHE UNA SOLA FIRMA, IL LEGALE RAPPRESENTANTE PRO TEMPORE DELL’AZIENDA ACQUIRENTE, INSIEME AGLI ALTRI COOBBLIGATI, SARA’ TENUTO, IN VIA SOLIDALE, ALL’ADEMPIMENTO DI TUTTI GLI OBBLIGHI CONTRATTUALMENTE PATTUITI E/O COMUNQUE AL RISARCIMENTO DI OGNI DANNO SUBITO DALLA PALADERI CHE SI CONVIENE SIN D’ORA ALMENO PARI AGLI IMPORTI A QUEST’ULTIMA DOVUTI. 13) GLI IMPORTI VERSATI A TITOLO DI CAUZIONE SONO IMPRODUTTIVI DI INTERESSI E POTRANNO ESSERE RESTITUITI SOLO DOPO IL REGOLARE ADEMPIMENTO DI TUTTE LE OBBLIGAZIONI, CONNESSE A QUALSIASI FORNITURA IN ESSERE, CHE RISULTINO DISATTESE. IN CASO DI INADEMPIENZA I SUINDICATI IMPORTI VERSATI A TITOLO DI CAUZIONE E TUTTI I PAGAMENTI PARZIALI SARANNO TRATTENUTI ED IMPUTATI, NELL'ORDINE DI SEGUITO ESPOSTO, IN ACCONTO ALLE PENALI MATURATE, ALL'ADDEBITO DEL SECONDO SCONTO CONDIZIONATO AL PUNTUALE PAGAMENTO, ALL'ADDEBITO DELLO SCONTO CASSA E/O DI EVENTUALI SCONTI “UNA TANTUM”, ALL'ADDEBITO DEGLI INTERESSI CONVENZIONALI CALCOLATI PER QUALSIVOGLIA CAUSALE E DA ULTIMO ALLA SORTA CAPITALE. E' FACOLTA' DELLA PALADERI COMPENSARE L'IMPORTO RICEVUTO A TITOLO DI CAUZIONE CON IL SALDO FINALE DOVUTO PER LE FORNITURE ORDINATE. 14) LA PRODUZIONE E LA CONSEGNA DEI MATERIALI SONO SUBORDINATI ALL'AVVENUTO ADEMPIMENTO DI TUTTI GLI OBBLIGHI CONNESSI A QUALSIASI FORNITURA. EVENTUALI DEROGHE DA PARTE DELLA PALADERI NON COSTITUIRANNO RINUNZIA AI DIRITTI CONTRATTUALI IN OGNI TEMPO SANCITI IN FAVORE DELLA MEDESIMA PALADERI. 15) I CLIENTI SI OBBLIGANO AD INVIARE ALLA PALADERI, TRAMITE PEC OPPURE MEZZI EQUIVALENTI, ENTRO E NON OLTRE TRENTA GIORNI SOLARI DALLA DATA DI OGNI SINGOLA CONFERMA D’ORDINE, UN PROGRAMMA DI CONSEGNE E/O RITIRI CHE LA PALADERI SI RISERVA DI ACCETTARE E/O DI MODIFICARE IN FUNZIONE DELLE PROPRIE ESIGENZE ORGANIZZATIVE. 16) IL LUOGO DI CONSEGNA, LA RESA ED I PREZZI DELLE MERCI SI INTENDONO SEMPRE FRANCO PARTENZA INDUSTRIE PRODUTTRICI E/O, A SCELTA DELLA PALADERI, FRANCO PARTENZA DEPOSITI SITI IN ITALIA. I TRASPORTI PRESSO LA DESTINAZIONE E/O IL CANTIERE INDICATI IN OGNI SINGOLA CONFERMA D’ORDINE, SE ESEGUITI A CURA DELLA PALADERI, SARANNO SEMPRE A RISCHIO E SPESE DEI CLIENTI, FERMA LA GARANZIA DA PARTE DI TUTTI I FIRMATARI ANCHE RISPETTO AL PAGAMENTO DI QUANTO DOVUTO PER IL TRASPORTO. E’ FACOLTA’ DELLA PALADERI RINUNCIARE ALL’INCARICO DI ESEGUIRE IL TRASPORTO E RICHIEDERE IL RITIRO DELLE MERCI FRANCO PARTENZA INDUSTRIE PRODUTTRICI E/O, A SCELTA DELLA PALADERI, FRANCO PARTENZA DEPOSITI SITI IN ITALIA. IL CORRISPETTIVO PER IL TRASPORTO E’ SEMPRE DEL TUTTO AUTONOMO DAI PREZZI DI VENDITA E PUO’ ESSERE OGGETTO DI AGGIUNTIVA, SEPARATA ED INDIPENDENTE FATTURAZIONE. 18) NESSUNA PENALE E' DOVUTA DALLA PALADERI PER EVENTUALI RITARDI DELLE CONSEGNE. L’APPRONTAMENTO DELLE MERCI SI INTENDE SEMPRE AL PIU’ PRESTO POSSIBILE. 19) I PREZZI DEI MATERIALI SONO A MISURA. I PESI, LE DIMENSIONI E LE QUANTITA' SONO INDICATIVI ED IN OGNI CASO SOGGETTI AD UNA VARIAZIONE DEL ± 10%. 20) LA PALADERI NON E' RESPONSABILE PER EVENTUALI CONTESTAZIONI SUI MATERIALI QUANDO LA POSA IN OPERA A REGOLA D'ARTE E LA IDONEA MANUTENZIONE SECONDO LE NORME VIGENTI NON RISULTINO DOCUMENTALMENTE VERIFICATE IN CONTRADDITTORIO CON I PROPRI TECNICI DI FIDUCIA. 21) IL MANCATO E/O PARZIALE E/O TARDIVO RITIRO DELLA MERCE, LA MANCATA E/O PARZIALE E/O TARDIVA AUTORIZZAZIONE ALLA CONSEGNA, NONCHE’ IL MANCATO E/O PARZIALE E/O TARDIVO ADEMPIMENTO AGLI OBBLIGHI DI CUI AGLI ARTT. 5, 6 E 15, FACULTERANNO LA PALADERI A CHIEDERE ANCHE CUMULATIVAMENTE AI CLIENTI ED AI GARANTI, A PRIMA RICHIESTA: 21.1) LA RISOLUZIONE DEL PRESENTE ACCORDO; 21.2) LA RISOLUZIONE DEL CONTRATTO RELATIVO AD OGNI SINGOLA CONFERMA D’ORDINE; 21.3) L'ADDEBITO DI UNA PENALE, NON RIDUCIBILE, PARI AL 30% SUL VALORE DELLE FORNITURE AL LORDO DEGLI SCONTI; 21.4) IL PAGAMENTO DI TUTTI I COSTI RELATIVI ALLA GIACENZA ED ALLA MOVIMENTAZIONE DELLE MERCI CONVENZIONALMENTE PATTUITI QUANTO MENO IN MISURA PARI AL 10% DEL VALORE DELLE FORNITURE AL LORDO DEGLI SCONTI CONCESSI; 21.5) L'ADDEBITO DEGLI INTERESSI DI MORA CALCOLATI COME PREVISTO DALL’ART. 4.4 ANCHE SULL’EVENTUALE IMPORTO RICHIESTO A TITOLO DI PENALE. 22) LA PALADERI, A SUA INSINDACABILE SCELTA, SENZA CHE CIO’ RAPPRESENTI RINUNZIA ALCUNA AI PROPRI DIRITTI, POTRA’ RICEVERE ED ACCETTARE IL PAGAMENTO, IN TOTO OD IN PARTE, DELLA SORTA CAPITALE, PRIMA DI CHIEDERE GLI ULTERIORI IMPORTI DOVUTI PER LO STORNO DEGLI SCONTI, GLI INTERESSI E LE PENALI MATURATE, SENZA NECESSITA’ DI MANIFESTARE ALCUNA PREVENTIVA RISERVA. LA DIFFIDA DI PAGARE IN TUTTO OD IN PARTE LA SOLA SORTA CAPITALE NON POTRA’ MAI ESSERE INTERPRETATA QUALE RINUNCIA IMPLICITA AI DIRITTI ACCESSORI CONTEMPLATI IN CONTRATTO ED IN PARTICOLARE A QUELLI DI CUI AGLI ARTT. 4.1, 4.2, 4.3 E 4.4. 23) I CLIENTI SI OBBLIGANO A NON ESERCITARE, RINUNCIANDOVI ESPRESSAMENTE CON LA SOTTOSCRIZIONE DEL PRESENTE ACCORDO, LA FACOLTA’ DI CUI ALL’ART. 3, COMMA 2, DEL D.P.R. 184/2006, QUALORA LA PALADERI DOVESSE PRESENTARE ISTANZA DI ACCESSO AGLI ATTI E/O ISTANZA DI ACCESSO CIVICO GENERALIZZATO FINALIZZATE AD OTTENERE INFORMAZIONI SULL’APPALTO, ANCHE IN MERITO ALLO STATO DEI PAGAMENTI. 24) IL PRESENTE ACCORDO QUADRO E LE SUCCESSIVE SINGOLE CONFERME D’ORDINE SONO REGOLATI DALLA LEGGE ITALIANA. PER QUALSIASI CONTROVERSIA INERENTE ALLA VALIDITA’, L’EFFICACIA, L’ESECUZIONE E/O L’INTERPRETAZIONE DEL PRESENTE ACCORDO QUADRO E DI OGNI SINGOLA CONFERMA D’ORDINE SI CONVIENE LA COMPETENZA ESCLUSIVA DEL FORO DI NAPOLI. 25) L’ACCETTAZIONE E/O IL RITIRO DELLA MERCE DA PARTE DEL CLIENTE CHE HA RICEVUTO IL CONTRATTO, ANCHE SE NON LO HA SOTTOSCRITTO, RENDE IMMEDIATAMENTE EFFICACI NEI SUOI CONFRONTI TUTTE LE CLAUSOLE QUIVI SANCITE IN QUANTO BEN NOTE AL MEDESIMO CLIENTE CHE NE HA RICEVUTO PREVENTIVO INOLTRO TRAMITE PEC OPPURE MEZZI EQUIVALENTI. 26) CORREZIONI, MODIFICHE, CANCELLATURE, AGGIUNTE E/O SEGNI DI QUALSIVOGLIA GENERE E NATURA, APPOSTI SUL PRESENTE ACCORDO QUADRO E/O SULLE SINGOLE CONFERME D’ORDINE, NON AVRANNO ALCUN VALORE. 27) LE PARTI ASSUMONO GLI OBBLIGHI DI TRACCIABILITA' DEI FLUSSI FINANZIARI PREVISTI DALLA LEGGE 136/2010. 28) I SOTTOSCRITTORI, AI SENSI DEL D.LGS. 196/2003 E DEL GDPR 679/2016, AUTORIZZANO LA PALADERI AL TRATTAMENTO DEI DATI SENSIBILI CONSENTENDONE LA COMUNICAZIONE AI TERZI PER GLI USI NORMATIVAMENTE PREVISTI. SONO APPROVATE EX ARTT. 1341 - 1342 C.C. LE CLAUSOLE: N° 1 = OBBLIGO DEI CLIENTI SU ORDINI TRASMESSI DA DIPENDENTI E/O COLLABORATORI; N° 4 = DECADENZA DAL BENEFICIO DEL TERMINE; STORNO DEGLI SCONTI; ADDEBITO DEGLI INTERESSI; N° 6 = OBBLIGO DI CORRISPONDERE L’ANTICIPAZIONE EX ART. 35, COMMA 18, D.LGS N°50/2016; N° 9 = RINUNZIA A PROPORRE ECCEZIONI; N° 11 = CONTRATTO AUTONOMO DI GARANZIA E RINUNZIA A PROPORRE ECCEZIONI; N° 14 = LIMITI ALLA FACOLTA’ DI PROPORRE ECCEZIONI; N° 18 = ESONERO DA PENALI; N° 20 = ESONERO DA RESPONSABILITA'; N° 21 = RISOLUZIONE PER INADEMPIMENTO; PENALI; COSTI; INTERESSI; N° 23 = RINUNZIA ALLA FACOLTA’; N° 24 = GIURISDIZIONE E COMPETENZA ESCLUSIVA DEL FORO DI NAPOLI.